Craniosacrale Biodinamico

Craniosacrale biodinamico

Il tocco leggero ristabilisce l’armonia del corpo

Craniosacrale biodinamico: pratica d’ascolto

Il Craniosacrale Biodinamico è un insieme di tecniche manuali dolci e non invasive che portano ad un profondo rilassamento e ad uno stato di quiete favorendo il riequilibrio e l’emersione di eventi traumatici di natura fisica ed emotiva.

La quiete favorisce l’ascolto ed acuisce la sensibilità. Il corpo si mostra alle mani sensibili dell’operatore craniosacrale indicando le zone che necessitano un ascolto dando così inizio ad un dialogo armonico. Questa forma di lavoro profonda e sottile avviene in un silenzio meditativo che sostiene il riequilibrio degli eventi traumatici grazie alla connessione con la saggezza guaritrice intrinseca del corpo.

Craniosacrale biodinamico

Craniosacrale biodinamico tramite il tocco sulle caviglie

Durante una seduta di Craniosacrale Biodinamico la persona entra in un campo di ascolto. L’operatore, attraverso specifici e leggeri contatti delle mani sul corpo, risveglia i movimenti più profondi dei fluidi corporei.

Si instaura uno stato di quiete, ovvero uno stato particolare in cui tutto il sistema della persona sospende i movimenti più superficiali per attingere alle forze organizzatrici più profonde.
L’operatore per primo si orienta alla calma e attende l’immobilità, cosicché la persona trattata possa allinearsi inconsciamente al suo stato mentale e ciò, in questo modello di lavoro, permette al sistema nervoso simpatico (quello che ci fa stare sempre in allarme) di acquietarsi, supportando il processo naturale di espressione della salute.